Loading...

Basaglia + Rota Nodari

Scopri di più

more

“Se non c’è un interlocutore non c’è design ma artigianalità artistica e creativa. La vera forza del progettista è capire l’azienda con cui lavora ed esprimere la propria creatività su quel contesto. La creatività nasce dall’occasione. Non il contrario. Altrimenti non è design ma creatività tout court, quella che nasce spontaneamente in qualsiasi persona”.

 

La coppia di architetti e designer Alberto Basaglia e Natalia Rota Nodari si affaccia sulla scena dell’architettura nel 1997, fondando lo Studio Associato che porta il loro nome.

Con il primo progetto di design, la collezione “Antennati” a marchio YDF, nel 1999 vincono il premio del concorso Young & Design concretizzando felicemente la loro spiccata capacità di comprendere le potenzialità dell’azienda cliente con cui lavorano, interpretandone le caratteristiche nel prodotto.

Molte le collaborazioni in essere, moltissimi i progetti realizzati. Dal recupero ambientale e di edifici di archeologia industriale, alla creazione di aree ed ambienti per esposizioni, fino all’avventura nel Food Design.

Vincitori del premio Good Design Award nel 2007 per il sistema di librerie modulari Boox, prodotto da Rexite, Alberto Basaglia e Natalia Rota Nodari hanno lavorato con ottimi riscontri anche in molti altri ambiti dell’architettura e dell’arredo.

“Cogliere le energie specifiche del proprio interlocutore e trovare il modo di potenziarle attraverso la creazione di visioni alternative, spesso complementari a ciò che giá esiste, é una sfida che ci affascina” hanno detto di se stessi nel 2013, all’apertura della personale “Sinergie alternative. 15 anni di progetti per le aziende” realizzata a Milano presso la Fondazione Achille Castiglioni.

Convinti che il miglior design nasca lavorando a stretto contatto con il committente, conoscendo la realtà produttiva che deve realizzare il prodotto, Alberto Basaglia e Natalia Rota Nodari hanno spesso iniziato a collaborare con le aziende per singoli prodotti arrivando poi a curarne l’intera immagine.

Nel 2016 la famiglia di sedute S’mesh, disegnata per Diemmebi, è stata selezionata da ADI Design Index per la candidatura al “Compasso D’Oro” 2018.

“Ciò che vale per i progetti di design vale anche per lo studio dell’immagine coordinata: marchio, grafica, vettori di comunicazione e merchandising. Tutto è funzionale a restituire in immagine la sostanza di un’azienda”.

Per Pedrali dal 2009 progettano la linea di lampade. L’ultima nata del 2017 è Giravolta.

Hanno progettato per Blitz Bovisa, BPA, Caffè Bonomi, De Nardi, Diemmebi, Fermob/Vlaemynck, FAS Pendezza, Filippi 1971, Grand Tour Tino Sana, Il legno dalla natura alle cose, I TRE, Lema, Luxit, Mamà Design Italia, Outlook Design Italia, Pedrali, Progetti, Rexite, Sar Metal, Steiner, Treca Interiors Paris, Viganò Office, YDF.

 

WEB: www.basagliarotanodari.com

Angelo Pinaffo

Scopri di più

more

Nasce a Padova nel 1966. Conduce gli studi superiori presso l’Istituto Statale d’Arte “Pietro Selvatico” di Padova, dove consegue il Diploma di Maestro d’Arte e successivamente il Diploma di Maturità d’Arte Applicata con indirizzo “Architettura e Arredamento”. Completa la sua formazione presso lo IUAV, l’Istituto Universitario di Architettura di Venezia con indirizzo “Progettazione Architettonica”.

Le spiccate qualità in ambito progettuale gli permettono, già dai primi anni della formazione accademica, di collaborare con importanti studi di architettura e di design, stabilendo un costante ed importante contatto con l’ambiente professionale. Alcune fra queste molteplici esperienze, riguardano anche la partecipazione a concorsi d’idee nazionali e internazionali (diversi dei quali segnalati e pubblicati), collaborazioni in ambito accademico e la partecipazione ad importanti progetti di allestimenti espositivi e museali. L’attività creativa, a dimostrazione di una certa versatilità, si realizza e articola nel corso degli anni nei settori dell’architettura, arredamento d’interni, industrial design e graphic design. Dalla metà degli anni ‘90 concentra progressivamente la propria attività come freelance nell’ambito dell’industrial design. Sviluppa nel tempo una riconosciuta specializzazione nella progettazione di sistemi di sedute per la collettività, l’ufficio, il contract e la casa, collaborando con aziende leader in tali settori. Per ambiti e per gli scopi più diversi, concepisce nuove ed originali soluzioni tecniche molte delle quali registrate con brevetto d’invenzione.

Il suo lavoro, nella continua ricerca di semplicità e cura del dettaglio, mira a raggiungere originalità estetica e tecnica in un costante equilibrio tra forma, funzione e esigenze dettate dalla produzione di serie. In genere predilige seguire in prima persona tutte le fasi del processo di industrializzazione dell’idea, al fine di garantire sempre un livello elevato della qualità e coerenza del prodotto finale.

RICONOSCIMENTI:

2003 – Silver Award al Best of NeoCon di Chicago con il sistema monoblocco per la didattica “Copernicus” (Sitmatic).
2004 – preselezione per il Compasso d’Oro dell’ ADI con il sistema di poltrone da cinema, teatro ed auditorium “Steel” (Deko Collezioni/Estel).
2014 – Gold Award al Best of NeoCon di Chicago (categoria Seating: Stacking) e selezionato tra i cinque finalisti per The 2014 Best of NeoCon Competition con il sistema di sedute per la comunità “laKendō” (Diemmebi).
2015 – Interzum Award High Product Quality – Intelligent material & design – con il sistema di ruote “Kendō” (Diemmebi).